Ultimi aggiornamenti

Ultimo aggiornamento:
6.11.18 La rima al
22/07/18 Maria
13/06/18 Amare e
22.04.18 Madonna
1.04.18 Autostrada
10.09.17 AVE MARIA
15.09.16 Addolorata
28.08.16 Messaggi di
11/07/16 Mamma
24/01/16 Schiavitù
Concezione di Placido T.
27/12/14 Ave Maria
26/06/14 33 anni di
09/06/14 Dio è più
02/01/14 La divina
25/12/12 Natale è lì,
25/11/12 Una grande
24/10/12 Maria e
25/08/12 Enigma:
13/05/12 Festa della
06/05/12 I fiori
10/04/12 il falsario
09/03/12 superare
04/03/12 Casale
15/01/12 Mammona
18/12/11 Nuova
24/11/11
27/10/11 La scala
19/09/11 43.mo
03/09/11 Fondo
1° /09/11 Amare
24/08/11 Gesù
24/08/11
22/08/11 Amami
11/08/11 La barca
18/07/11 Mi ami tu
13/07/11 "Dio come
29/06/11 Filosofia
27/06/11 Che faccia
17/06/11 il Divino
13/06/11 gruppo
9/06/11
9/06/11
5/06/11
 
 

Madonna Nera

IL Santuario della Madonna
Nera di Jasna Gora, è stato
gemellato con il Santuario
della Madonna del Divino
Amore, dal Papa
San Giovanni Paolo II.
 
 
 AMORE AGLI ANIMALI DOMESTICI
 
L'anno 2009, prima che terminasse l'esposizione
della salma incorrotta di padre Pio,
ho partecipato ad un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo
con partenza da Vitinia sotto la guida di Irene Gaeta.
Prima di riprendere il pulman del ritorno per Roma, come al solito
sono andato a salutare padre Pio e venerare con un bacio 
la Sua statua che si trova
in fondo alla chiesa della Madonna delle Grazie, a destra dell'entrata.
In questa statua diverse persone hanno sperimentato
la vitalità di padre Pio che sembra che ti parla.
Anche per me è capitato un fatto del genere.
 
Padre Pio mi disse: "Devi voler bene alle bestiole!"
Ed io mi chiedevo: "Ma come, quanto?"
E Lui di nuovo: "Con tutto il cuore, mettile sul cuore!"
 
Da quel giorno ho cercato di seguire il suo desiderio
con spirito di obbedienza.
Ci sono tante persone che amano gli animali spontaneamente.
Per me è stato necessario che me lo dicesse un Santo.
Di ritorno sul pulman,  Irene ci diede la possibilità
di esprimere al microfono
qualche testimonianza ma io ero commosso
e riuscii a dire soltanto due parole!
Pertanto ora per mezzo di questo sito internet
darò anche la mia testimonianza!

"BISOGNA AMARE LE BESTIOLE DI VERO CUORE!
TUTTE QUANTE LE BESTIOLE,
SONO TUTTE CREATURE DEL SIGNORE!"
 
 
Sentite questa risposta da un Hotel:
"in trent'anni di attività non ho mai dovuto chiamare la polizia in piena notte per un cane ubriaco;
non ho mai ricevuto da un nessun cane un assegno a vuoto;
nessun cane mi ha mai lasciato una coperta bruciata da una sigaretta;
neanche ho mai trovato un asciugamano nella sua valigia;
perciò il suo cane è il benvenuto;
e se garantisce lui, sarà benvenuto anche lei".
     
Dobbiamo voler bene alle bestioline domestiche con tutto il cuore!
Ma dobbiamo amare il prossimo cercando di prevedere i suoi bisogni!
E dobbiamo adorare Dio con una preghiera piena di amore!
                
LA MIA ESPERIENZA.
Dopo un anno di esercitazioni a mettere le bestioline sul cuore come mi ha comandato padre Pio, (è più facile con quelle di taglia più piccola, come il gatto oppure il cagnolino) ho notato che proprio tutte le bestioline  hanno un cuore ancor più attento del mio ed esprimono la loro gioia ed il loro affetto e sono disponibili ad ascoltare ed a rispondere ali' amore....sempre fedelmente! Proprio tutte le bestioline sono altrettanto attente all'affetto e reagiscono positivamente,  tutti gli animali viventi nell'ambiente ! non solo quelli domestici!
 
ECCO PERCHE' PADRE PIO
mi ha comandato, secondo me, di mettere le bestioline sul cuore: perché è più facile imparare a voler bene, in quanto le bestioline rispondono sempre con immensa gratitudine. E perché la loro gratitudine è capace di consolare e di riscaldare il cuore di chi le ama. È UNA TERAPIA, per i cuori feriti! É un punto di partenza che ti dà forza per altri traguardi di amore. E padre Pio ci è grato per ogni carezza che facciamo alle bestiole con le nostre mani, perché lui non poteva farle per via delle ferite nelle sue mani. E poi, in fondo, il miglior modo di dimostrare che amiamo il Creatore, è quello di amare le Sue creature!
 
 
 

 
PREGHIERA POTENZIATA ALL'ANGELO CUSTODE
Una mattina, accompagnando mio figlio alla fermata del pullman della scuola, per la fretta, perché era già arrivato, non siamo riusciti a dire la preghiera all'angelo custode come al solito. Ma tornando a casa mi sono fermato un attimo davanti al quadro di Padre Pio ed ho recitato due volte la preghiera all'angelo custode: una volta per me ed una volta per mio figlio. La mia meraviglia è stata grande quel giorno perché mi sono sentito accompagnato per mano dall'Angelo custode!
In pratica pregando l'angelo custode davanti a padre Pio, è successo qualche cosa di insolito: si potrebbe dire che Padre Pio ha sollecitato il mio angelo custode ad essere più attento!
Sotto lo sguardo di Padre Pio l'angelo custode è diventato più vigile del solito!
Ormai sono diversi giorni che la mia preghiera all'angelo custode ha cambiato forma. Ci aggiungo un sollecito anche a padre Pio. E fa pure rima! Eccola:
"Angelo di Dio che sei custode mio, per amore di padre Pio,
illumina, custodisci, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Così sia"
provate e vedrete.
 
 
 
Svegliateli con i fiori!
 
Se avete un quadro o una statuina di padre Pio, metteteci i fiori davanti, perché padre Pio ama molto i fiori!
Veramente tutti i santi amano molto i fiori! Questi hanno la capacità di risvegliare la loro attenzione su di noi!
Così mi è capitato un giorno di cogliere dei fiori bellissimi e di metterli in un vaso davanti a padre Pio e quel giorno non è stato lo stesso degli altri giorni!
Il momento più importante della giornata era la preghiera con la comunità Gesù risorto in missione presso la parrocchia di Sant Anselmo.
È stata, quel giorno, una preghiera bellissima indimenticabile! Doveva terminare alle 20.30' al massimo, ma è finita solamente alle 20.50' e non sapevamo lasciare la chiesetta!
Eravamo tutti presi dalla grande atmosfera di amore fraterno che lo Spirito Santo aveva creato intorno a noi!
Dopo il canto iniziale di invocazione allo Spirito Santo, Paolo un nostro responsabile della comunità, proclama ad alta voce queste parole:
"Rispondiamo al Signore Gesù che ci invita a seguirlo, e Lui trasformerà la nostra vita, riempiendola con il suo Amore!" Queste erano le parole o il loro significato! E da quel momento si è sentito sempre più l'amore del Signore manifestatoci con i vari canti sempre più intensamente!
Tra questi canti ricordo il 415:
"Ti prego Gesù guarisci il mio cuore,
perdona tuo figlio, a te tornerà. 
Ed ora ai tuoi piedi mi voglio prostrare
e nelle tue mani la vita offrire, a Te che sei Padre e Re,
a Te che sei Padre e Re.
 
L'ultimo canto 287:
Siate santi perché io sono Santo!
Il Signore vostro Dio è santo.
 
I nostri santi dormono forse,  ma è possibile svegliarli con i fiori!
 
 
 
 
 
 
 
Nel convegno del 25-28 aprile 2013 a Fiuggi, la comunità Gesù Risorto del Rinnovamento carismatico
Durante la preghiera comunitaria, avevo chiesto a Padre Pio di aiutarmi
e Lui mi fece capire che mi poteva aiutare se mi affidavo alla Madonna.
 
Il tema del convegno di quest'anno era intitolato:
"Beato il grembo che ti ha generato!"
 
L'insegnamento fatto da Alberta e Roberto, i nostri responsabili del movimento Gesù Risorto,
era "MATERNITÀ SPIRITUALE".
A questo proposito ho ritrovato una rivista "trionfo del Cuore" 
pubblicazione bimestrale di "pro deo et fratribus o.n.l.u.s."
datata  Maggio-Giugno 2012. Ed il titolo della rivista era
LA MATERNITÀ SPIRITUALE DI MARIA NELLA VITA DEI SANTI.
 
Leggendo questa rivista, come primo esempio della maternità di Maria
nella vita dei santi era citato quello di San Juan Diego (1474-1548):
E la Madonna gli dice: (pagina 4)
"Nulla ti deve spaventare, nulla ti deve rattristare. Il tuo cuore non si angosci...
Non sono io, tua Madre, con te? Non sei tu protetto dalla mia ombra, sotto la mia protezione?
Non sono io la fonte della tua felicità, la tua salvezza?
Non sei tu nelle pieghe del mio mantello, nelle mie braccia?
Non sei tu nel mio grembo?Hai bisogno di qualcosa di più?
 
E poi, ecco, come se non bastasse, a distanza di alcuni giorni,
trovo una lettera dell'associazione LUCI SULL'EST
che contiene la preghiera fatta dall'associazione stessa che ha affidato tutti i suoi membri
al cuore immacolato di Maria il 13 maggio 13, a Fatima.
 
Va bene, padre Pio, ho capito:
 
 
Mamma son tanto felice,
perchè ritorno da te...
la mia canzone ti dice,
ch'è il più bel giorno per me!
Mamma son tanto felice...
viver lontano, perchè?

Mamma.....
solo per te la mia canzone vola...
mamma....
Sarai con me tu non sarai più sola!
Quanto ti voglio bene...
queste parole d'amore
che ti sospira il mio cuore
forse non s'usano più...
mamma....
ma la canzone mia più bella sei tu!
Sei, tu,la vita
e per la vita non ti lascio mai più!

  Sento la mano tua stanca: cerca i miei riccioli d'or...
sento... la voce ti manca,
la ninna nanna d'allor...
Oggi la testa tua bianca, io voglio stringere al cuor....

Viva Maria!

    Viva Padre Pio
Viva don Umberto!
 
È autorizzata duplicazione
di tutto il materiale
originario di questo blog
con citazione della fonte.
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy