Ultimi aggiornamenti

Ultimo aggiornamento:
6.11.18 La rima al
22/07/18 Maria
13/06/18 Amare e
22.04.18 Madonna
1.04.18 Autostrada
10.09.17 AVE MARIA
15.09.16 Addolorata
28.08.16 Messaggi di
11/07/16 Mamma
24/01/16 Schiavitù
Concezione di Placido T.
27/12/14 Ave Maria
26/06/14 33 anni di
09/06/14 Dio è più
02/01/14 La divina
25/12/12 Natale è lì,
25/11/12 Una grande
24/10/12 Maria e
25/08/12 Enigma:
13/05/12 Festa della
06/05/12 I fiori
10/04/12 il falsario
09/03/12 superare
04/03/12 Casale
15/01/12 Mammona
18/12/11 Nuova
24/11/11
27/10/11 La scala
19/09/11 43.mo
03/09/11 Fondo
1° /09/11 Amare
24/08/11 Gesù
24/08/11
22/08/11 Amami
11/08/11 La barca
18/07/11 Mi ami tu
13/07/11 "Dio come
29/06/11 Filosofia
27/06/11 Che faccia
17/06/11 il Divino
13/06/11 gruppo
9/06/11
9/06/11
5/06/11
 
 

Madonna Nera

IL Santuario della Madonna
Nera di Jasna Gora, è stato
gemellato con il Santuario
della Madonna del Divino
Amore, dal Papa
San Giovanni Paolo II.

la divina misericordia

2 gennaio 2014
Meditazioni
A Collevalenza, presso il santuario dell'Amore misericordioso, ogni anno si svolge la festa delle famiglie che coincide sempre con  la festa della sacra famiglia, ultima domenica di dicembre.  E così anche quest'anno c'è stata la feste molto bene organizzata dalle suore di madre Speranza. Ma ho notato che pure avendo conosciuto l'Amore Misericordioso, siamo tutti molto avari nel restituire questo amore al Padre che lo ha dato a noi.  E questo l'ho fatto presente con la seguente lettera.

Lettera aperta all'Amore Misericordioso

Santuario di Collevalenza

giornate della festa delle famiglie 27-28-29 dicembre 2013.

 

Noi sappiamo come l'Amore misericordioso è l'espressione più sublime dell'amore di Dio Padre verso tutti gli uomini, suoi figli. Chi ha fatto l'esperienza di questo amore dovrebbe essere il primo a rispondere con il proprio amore al Padre misericordioso. Ma questo accade in minima parte, perché mentre l'infinito amore misericordioso del Padre verso tutti noi suoi figli è costante, il nostro amore di figli è sempre limitato ed incostante ed imperfetto verso il nostro Padre meraviglioso.

La differenza che si manifesta tra l'Amore del Padre verso di noi suoi figli e la nostra risposta, rende l'atteggiamento del Padre degno della nostra massima compassione, perché ci fa grande pena vederlo prodigarsi tanto in amore per ricevere cosi poco in cambio. Vedere come Egli ama i suoi figli e come loro rispondono al Suo amore è veramente penoso! La stessa Madre Speranza è giustamente nominatail sorriso di Dioper gli uomini, ma noi uomini spesso non abbiamo il sorriso dei figli per il Padre.

Questo nostro atteggiamento ha un riscontro evidente nella liturgia stessa, così povera di espressioni di amore verso il Padre. Ma già nelle stesse preghiere che diciamo quotidianamente sfugge l'affettività per il Padre che è tutto amore. NelPadre nostroad esempio, noi non esprimiamo nemmeno l'affetto che usiamo per il nostro padre terreno che giustamente non esitiamo a chiamarepapà! Mentre in realtà la traduzione esatta delle parole del VangeloAbbà!dovrebbe essere proprioPapà! Papino nostro. E nessuno chiamerebbe mai la propria madre per nome, ma sempre dolcemente la chiamiamo:Mamma o mamminaqualunque sia il suo nome!

Per questo personalmente mi sono inventato le mie preghiere, perché quando prego da solo, non mi ritengo obbligato a ripetere le consuete preghiere prive di dolce affettività filiale.Ave Ma-ri-a, si può tradurre facilmente inAve Mam-mi-na, perché non trovo affettuosa l'usanza di chiamare la mia mammina con il suo nome Maria. Così diventa:Ave Mammina bella, piena di grazia....Parimenti all'espressione:Santa Maria, preferisco:Mammina santa, madre di Dio e madre nostra...

Infiniti esempi di questa mancanza di affetto si trovano nella liturgia, mentre invece anche la santa messa potrebbe diventare facilmente un atto di amore perfetto, ed un dialogo amoroso tra il nostro Papà e noi suoi figli, e allo stesso tempo questo amore potrebbe rafforzare grandemente la consapevolezza che siamo tutti fratelli tra noi! Pertanto un sforzo c'è da fare per attuare anche nel nostro linguaggio, l'espressione d'amore in risposta all'Amore di Gesù! Gesù rimane comunque la fonte dell'amore, è sempre Lui che ci insegna l'amore ed è a Lui che personalmente chiedo di accrescere il mio amore con una preghiera nuova che chiunque può personalizzare aggiungendoci un proprio tocco di affettività personale:

Si, Gesù, Amore,

noi ti amiamo così come siamo,

con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutte le forze,

sopra ogni cosa, per sempre,

accresci in noi l'amore per Te e per i nostri fratelli!

Così sia.

Viva Maria!

    Viva Padre Pio
Viva don Umberto!
 
È autorizzata duplicazione
di tutto il materiale
originario di questo blog
con citazione della fonte.
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy