Ultimi aggiornamenti

Ultimo aggiornamento:
6.11.18 La rima al
22/07/18 Maria
13/06/18 Amare e
22.04.18 Madonna
1.04.18 Autostrada
10.09.17 AVE MARIA
15.09.16 Addolorata
28.08.16 Messaggi di
11/07/16 Mamma
24/01/16 Schiavitù
Concezione di Placido T.
27/12/14 Ave Maria
26/06/14 33 anni di
09/06/14 Dio è più
02/01/14 La divina
25/12/12 Natale è lì,
25/11/12 Una grande
24/10/12 Maria e
25/08/12 Enigma:
13/05/12 Festa della
06/05/12 I fiori
10/04/12 il falsario
09/03/12 superare
04/03/12 Casale
15/01/12 Mammona
18/12/11 Nuova
24/11/11
27/10/11 La scala
19/09/11 43.mo
03/09/11 Fondo
1° /09/11 Amare
24/08/11 Gesù
24/08/11
22/08/11 Amami
11/08/11 La barca
18/07/11 Mi ami tu
13/07/11 "Dio come
29/06/11 Filosofia
27/06/11 Che faccia
17/06/11 il Divino
13/06/11 gruppo
9/06/11
9/06/11
5/06/11
 
 

Madonna Nera

IL Santuario della Madonna
Nera di Jasna Gora, è stato
gemellato con il Santuario
della Madonna del Divino
Amore, dal Papa
San Giovanni Paolo II.

Assunta 2013

19 agosto 2013
Meditazioni
Nel Ave Maria, noi salutiamo Maria che è incinta!

L'ave Maria è una preghiera ingarbugliata, perché mentre saluti Maria, devi salutare anche Gesù che sta nel suo grembo.
Infatti, se il saluto è sincero ed affettuoso lo Spirito Santo ti illumina e capisci che colei che tu stai salutando e che risponde sempre al tuo saluto, è una mamma incinta.
Maria è "piena" di Grazia essendo madre di Dio. Il suo caso è unico per cui è benedetta fra tutte le donne. Quando poi diciamo "Benedetto è il frutto del tuo seno Gesù" non possiamo dirlo come si dice per citare un corollario, ma qui bisogna salutare un'altra persona presente in Maria, con Maria, per Maria: Gesù. Quel Gesù non è semplicemente il soggetto del verbo "é il frutto benedetto" ma è un vocativo! Vocativo vuol dire che sto chiamando per nome Gesù per salutare. E Gesù non dorme, anzi ti fa sentire la sua presenza e se sei anche tu una mamma incinta, puoi sentire la gioia che Lui trasmette al tuo figlio nel tuo grembo!
Questa gioia è stata percepita da santa Elisabetta, quando ha salutato Maria. San Giovanni Battista, il suo bambino ha sussultato di gioia nel suo grembo. L'Ave Maria è più propriamente il saluto tra Maria ed Elisabetta.
Una donna incinta non è una persona unica,  ma è doppia. Salutandola, ci ascolta anche il figlio nel grembo. Ecco perché l'Ave Maria è una preghiera ingarbugliata, ma quando l'hai scoperto, che è incinta, come fai a dire Ave Maria senza salutare anche Gesù!
"Il Benedetto" è un modo di chiamare Dio, pertanto l'autore di questa preghiera sapeva che chiamando Gesù "Benedetto il frutto del Tuo seno" era come dire in altro modo "Madre di Dio". E dicendo "Madre di Dio", è implicito che è anche Madre nostra di tutti gli uomini, perché tutti sono figli di Dio che è Padre e Creatore nostro. A Maria nostra madre possiamo e dobbiamo rivolgerci chiamandola "Mamma" già adesso per essere pronti a chiamarla "mamma" anche nell'ora della nostra morte. Ave Maria

Viva Maria!

    Viva Padre Pio
Viva don Umberto!
 
È autorizzata duplicazione
di tutto il materiale
originario di questo blog
con citazione della fonte.
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy